I Mussulmani di Tenerife dicono “non in mio nome”

0
88
La manifestazione della comunità mussulmana di Tenerife

La comunità dei Mussulmani di Tenerife Sud si è riunita ieri per fare una pubblica dichiarazione, ossia che gli atti di terrorismo non sono fatti in loro nome, che ripudiano il terrorismo ed esprimono la propria vicinanza alle famiglie delle vittime degli ultimi spaventosi attentati di Barcellona e Cambrils. Oltre un centinaio di persone ha preso parte all’evento a Los Cristianos con cartelli recanti scritte come “non in mio nome”, “uniti per la pace”, “isis non ci rappresenta”, “Sono mussulmano, non terrorista” e “Islam non è terrorismo”.

Gli organizzatori hanno detto di voler chiarire che coloro che hanno agito in nome di quello che chiamano “Stato Islamico” non rappresenta in maniera assoluta la loro religione, che invece la loro comunità si impegna per la pace e per la comprensione reciproca. All’inizio dell’estate oltre 2000 mussulmani si erano riuniti per celebrare la fine del Ramadan: già in quella occasione condannarono gli atto di terrorismo e l’Imam di Adeje, Tijani El Boujio, ebbe a dichiarare che “purtroppo questi attacchi sono perpetrati in nome della nostra religione, ma in realtà non hanno nulla a che vedere con la vera essenza dell’Islam”.

La manifestazione della comunità mussulmana di Tenerife
La manifestazione della comunità mussulmana di Tenerife

Comments

comments