La microcriminalità: una piaga che colpisce Tenerife

0
125

È diventata ormai una formula algebrica: aumento di turisti, uguale aumento di microcriminalità.           

Una piaga che colpisce specialmente il sud di Tenerife è di certo la microcriminalità legata ai borseggiatori. Con l’inizio della stagione invernale e quindi con l’aumento del turismo questa piaga si accentua considerevolmente. Ogni anno la Policia Nacional attraverso numerosi avvisi, mette in guardia turisti e residenti, specialmente nelle zone meridionali di Tenerife, quelle più gettonate dai borseggiatori, come Playa de las Américas. Le vittime solitamente sono le fasce più indifese come famiglie con bambini ed anziani, la Policia per i luoghi pubblici raccomanda di non indossare gioielli troppo vistosi, borse a tracolla e portafogli in vista. Ma a dover fare attenzione non sono solo le persone che frequentano le spiagge, si deve tener d’occhio il portafoglio anche al supermercato , sui mezzi pubblici e pure negli hotel, non sarebbe la prima volta che scompare qualche oggetto di valore da una camera. Attenzione anche ai bus turistici, si consiglia di non lasciare nulla di valore sui mezzi durante le escursioni, i bus infatti spesso vengono presi d’assalto e ben “ripuliti”.

In caso di emergenza, la Policia raccomanda di chiamare subito il 112, il numero oltre ad essere sempre attivo, é multilingue.

Comments

comments