A Las Chafiras macerie scaricate nelle aree verdi

0
77
Il suolo usato come discarica di calcinacci a Las Chafiras
Il suolo usato come discarica di calcinacci a Las Chafiras

Rubén Márquez, residente di San Miguel de Abona e presidente di una comunità di proprietari di un edificio a Las Chafiras, ha denunciato con foto e video alla Policía Local, una impresa di costruzione per lo scarico abusivo di macerie e materiali di risulta in una area verde.

Dopo la visita dell’amministratore della comunità all’Ayuntamiento di San Miguel de Abona, la Policía Local ha ordinato lo stop dei lavori di ampliamento di un capannone industriale adiacente al terreno interessato, e il dipartimento di Urbanismo ha annunciato che, sebbene l’impresa ha tutti i permessi per i lavori in opera, non avrebbe invece i permessi necessari per lo smaltimento dei materiali della stessa, tanto sfusi quanto in borse di plastica, in un terreno di proprietà municipale, curato e con piante di palme, alcuna delle quali sono state danneggiate dallo sversamento dei materiali stessi.

Rubén Márquez afferma che il consigliere preposto ha assicurato che “ordinerà all’impresa di rimuovere le macerie”.

“Da ció che ho potuto verificare come presidente della comunità è che il terreno nel quale si stava preparando una zona verde, così come deciso dall’Ayuntamiento, ad oggi è stato convertito in una discarica di calcinacci prevenienti dalla ristrutturazione di un cappannone della stessa zona industriale”, afferma Rubén Márquez Gil.

Ricorda il presidente della comunità di proprietari dell’edificio interessato che “la settimana scordo la situazione in questione è stata denunciata alla Policía Local, senza che l’impresa potesse dimostrare permessi o licenze di utilizzazione del terreno come discarica”.

Il suolo usato come discarica di calcinacci a Las Chafiras
Il suolo usato come discarica di calcinacci a Las Chafiras

Comments

comments

CONDIVIDI
Articolo precedenteA.I.A. Reformas – Playa Paraiso
Prossimo ArticoloTutelare le case vacanze: il convegno Ascav a Los Cristianos
Alessandro "Axel" L'Abbate, classe 1983, di Polignano a Mare (Bari), ha iniziato il suo percorso nella radio il 5 ottobre 1993, a soli 10 anni, in una radio storica, tutt'ora esistente, Radio Incontro di Polignano. Ha lavorato per la radio e la televisione oltre che nei villaggi turistici di molti luoghi nel mondo. Dal 2014 vive alle Isole Canarie e il 27 marzo 2016 ha fondato Axel24, la radio online prima, ed fm poi, che ancora dirige. La radio che ascoltate, e che non si ferma mai.