Las Galletas e malasanita’

0
214

Una struttura medica , con corridoi e stanze sporche, un piccolo bagno condiviso dal personale sanitario e dai pazienti , schermi rotti per separare i pazienti mentre sono presenti, assenza di sicurezza all’ingresso e assenza di aria condizionata. Non stiamo parlando del terzo mondo ma della situazione in cui si trova il  centro medico de Las Galletas.

Alcune denunce sono state avanzate dall’Associazione de Vecinis de Las Galletas, che esige una volta per tutte un centro medico , che risponda ai bisogni di un nucleo abitato per circa 8.000 persone. Uno dei membri dell’associazione ha spiegato che qualche settimana fa si trovava nel centro e indossava la maschera per l’ossigeno quando un ragazzo e entrato a rubare, l’uomo ha reagito togliendosi l’ossigeno per avvertire il personale in fretta.

Da parte sua, il presidente dell’associazione di quartiere, Janet Alayón, ricorda anche la mancanza di una pediatra e la totale assenza medica dopo le sette di sera.        Janet dichiara : ” Se succede qualcosa, devi andare a Los Cristianos.                   Poche settimane fa una ragazza è stata morsa in faccia da un cane e doveva essere trattata a El Fraile, in assenza di un professionista a Las Galletas”.                       Alayón sottolinea che l’ufficio a differenza dei centri sanitari di nuclei come El Fraile e Valle San Lorenzo, è una stanza, non c’è niente e ricorda che è servito da due medici al mattino e due al pomeriggio insieme a tutte le infermiere, tranne il martedì, che la forza lavoro è dimezzata. L’associazione di quartiere è molto chiara che l’alta priorità, oggi, è un nuovo centro sanitario, la salute è un diritto fondamentale !

Comments

comments