Una degustazione di vino insolita

0
235

La cantina sottomarina di Canarias, a El Porís de Abona, offre un’esperienza unica al mondo: degustare vini sotto il mare, accompagnati da un po ‘di formaggio. E’ la prima volta che viene fatto nel mondo. La degustazione di vini nella Bodega Submarina  avviene a 18 metri di profondità. L’attività consiste in due parti distinte, la prima consiste nel degustare sotto il mare alcuni dei vini delle 11 cantine che invecchiano a 18 metri di profondità, accompagnate da un pezzo di formaggio Arico. Per questo è necessario che i visitatori abbiano un titolo di immersione e un gusto per il vino, ovviamente. La seconda parte, dopo la degustazione, consiste in un pranzo , a El Sauzal, con una degustazione di vini per confrontare quelli che sono invecchiati in modo tradizionale (a terra) e quelli che hanno trascorso almeno tre mesi sotto il mare. L’attività ha iniziato a essere commercializzata via internet la scorsa settimana con il club subacqueo Ocean Friends Diving e il sito web di Bodegas Monje, uno degli 11 che ha utilizzato le strutture di Bodega Submarina de Canarias, a soli 200 metri dal molo di El Porís di Abona, per invecchiare i loro vini. La parte turistica del progetto è un’esperienza unica al mondo, trasferendo uno strumento di immersione professionale (le cosiddette campane bagnate) all’immersione sportiva, per offrire al cliente l’esperienza di essere a 18 metri di profondità in asciutto, dove è possibile  assapora un bicchiere di vino accompagnato da un formaggio . La sua struttura in cemento e acciaio ospita diverse cantine all’interno con una capacità iniziale di 5.000 bottiglie, ben protetto dietro una porta in acciaio. Roberto González Gil proprietario della cantina e’ un professionista subacqueo,  ed ha firmato accordi con diverse prestigiose cantine delle isole Canarie come El Rebusco, Ferrera, Acevedo, Reverón, Cumbres de Abona, Presas Ocampo, Bodegas Monje, Prodiflora e, recentemente, con vini Lanzarote come La Grieta, che li fa invecchiare fino a due anni.

Comments

comments