Welcome To Tenerife

0
228

Il Cabildo presenta la Welcome Guide, uno strumento vivente che permette di accogliere le persone che vengono a Tenerife per risiedere da altre parti del mondo. Il progetto è stato presentato oggi, 29 giorni, in una conferenza stampa dal vicepresidente socioeconomico Efraín Medina, coordinatore della Strategia Insieme allo stesso indirizzo, Vicente Zapata, e alcuni dei partecipanti alla sua preparazione. Questa guida è concepita come un movimento poiché è presentata in diverse forme di espressione. È composto da un documento pdf, in cui possono essere raccolte tutte le risorse che ogni persona che arriva sull’isola potrebbe aver bisogno; una mappa con informazioni utili affinché queste persone possano muoversi; e un sito Web che ti invita a sfogliare informazioni di vario tipo.

Il vice presidente socio-economico ha sottolineato che questa guida consentirà all’isola di avanzare nell’integrazione e nell’interculturalità, aspetti in cui il Cabildo ha lavorato per molti anni. Inoltre, ha sottolineato che questa iniziativa è stata promossa dai più giovani. Ha anticipato che il documento sarà presentato ufficialmente il prossimo giorno 10 all’Auditorium di Tenerife Adán Martín, “un atto a cui parteciperanno quasi mille persone”.

Vicente Zapata ha ricordato che Tenerife fa parte della rete europea di città interculturali dal 2012, motivo per cui ha iniziato a lavorare sullo sviluppo della guida dal 2016. Ha indicato che questo documento ha coinvolto circa 300 persone e 17 gruppi a concepire un documento “utile per i cittadini che si trasferiscono a vivere sull’isola e gli abitanti di Tenerife”.

Durante la presentazione, due dei giovani che hanno fatto parte del gruppo di lavoro, Sara González e Manuel Zapata, hanno spiegato come il processo che è nato attraverso il progetto “Amiguitos y Amiguitas” sia stato sviluppato e che cosa ne abbia fatto parte di questa iniziativa. “È stato molto importante che dall’Europa siamo stati invitati a partecipare”, hanno detto.

La preparazione della Guida è stata caratterizzata da un processo partecipativo in cui i cittadini hanno potuto raccogliere contributi diversi.Inoltre, è un documento vivente, aperto a nuovi suggerimenti. L’obiettivo è contribuire alla creazione di un movimento partecipativo, comunitario e disinteressato per ricevere persone che scelgono Tenerife, per una ragione o per l’altra, come luogo di residenza.Questo processo di preparazione della Welcome Guide, che è in corso da quasi tre anni, è promosso dalla strategia Juntos nella stessa direzione, promossa dall’Area di occupazione, commercio, industria e sviluppo socioeconomico del Cabildo de Tenerife e dal Università di La Laguna, attraverso l’Osservatorio dell’Immigrazione di Tenerife e la sua Fondazione Generale.

La strategia insieme Nella stessa direzione ha diversi gruppi di lavoro in cui molte persone e gruppi sociali partecipano con l’obiettivo di contribuire a migliorare la convivenza nella nostra comunità, ciascuno dal soggetto di interesse che lo motiva.Uno di questi è il Gruppo di partecipazione per bambini “Amiguitos y Amiguitas”, un gruppo di bambini di diverse età, nazionalità e luoghi di residenza che si incontrano una volta al mese per progettare e svolgere missioni come aiutare altre persone, prendersi cura di loro. l’ambiente e gli animali, tra gli altri.

Questo gruppo ha ricevuto nel marzo 2016 un invito tramite una lettera inviata dal Consiglio d’Europa al fine di ampliare le risorse disponibili sull’isola per accogliere e accogliere le persone che sono venute a vivere nell’Isola dal altre parti del mondo. Da lì è stata elaborata una strategia che consisteva, in primo luogo, nel cercare persone e gruppi per collaborare alla preparazione della Guida e per conoscere in prima persona le motivazioni delle persone che si sono stabilite a Tenerife.

Dopo i primi passi, sono state create delle commissioni di lavoro per approfondire vari aspetti. Allo stesso modo, è stata creata una commissione di scrittura e contenuto, che ha cercato gli argomenti e le risorse che potrebbe essere necessario conoscere per poter funzionare bene sull’isola; una commissione artistica era incaricata di includere il linguaggio universale dell’arte in modo che tutte le persone potessero sentirsi benvenute indipendentemente dalla lingua parlata attraverso la musica, la danza, il teatro, la fotografia, il video, la pittura del corpo, ecc. e le cui componenti si unirebbero per realizzare un video creazione artistica che sarebbe l’introduzione nel formato digitale della Guida; una commissione digitale, che era responsabile della realizzazione del web design; e una commissione di diffusione, che si occuperà di pubblicizzare la Guida.

Il 10 febbraio, alle 7:00, nella sala sinfonica dell’Auditorium Santa Cruz de Tenerife, la guida sarà presentata a tutta la comunità. Per l’occasione è stato organizzato un atto artistico, in cui tutte le persone e i gruppi saliranno sul palco per mostrare il lavoro svolto in questo momento.

Comments

comments